QUASI

Non se la meritano affatto

In una sera dello scorso gennaio, tra i fumi di una cena molto pesante annaffiata da forse troppe bottiglie di rosso, abbiamo malauguratamente deciso di fare una rivista che non leggesse QUASI nessuno. Durante quella chiacchierata alcolica, avevamo deciso anche un’altra cosa. Facciamo così, c’eravamo detti, QUASI sarà una rivista propositiva di analisi, storia, memoria […]

QUASI

Col bene che ti voglio

Entrambi diciamo di odiare le barzellette. Uno di noi due (e non diremo quale) ne racconta continuamente. Le sceglie vecchie, scontate e conosciute da tutti. E, quando incappa in qualcuno che non ha mai sentito la sua sciocchezza, sbotta in un fastidiosissimo: «Ma, tu, le elementari non le hai fatte?» Quella con cui ha funestato […]

QUASI

Giovani denti

Te lo ricordi il mondo primo di google maps? Se eri in una città non tua, probabilmente avevi una mappa (un tempo le trovavi addirittura nelle reception degli alberghi e dei bed&breakfast). Dovevi dischiudere quel poster tascabile, sapendo che non saresti mai riuscito a richiuderlo assecondando le pieghe correttamente. Poi, prima di localizzare la tua […]

QUASI

IO

Non so se ci hai mai fatto caso, ma noi due quel pronome lì, “IO”, lo usiamo poco. Usiamo un sacco la prima persona (singolare quando firmiamo individualmente e plurale quando lo facciamo insieme) ma raramente scriviamo “IO”. Poi, è vero, usiamo anche “TU”, perché ci rivolgiamo a te, con una confidenza che forse avresti […]

QUASI

Interpretazioni, metafore e cazzotti

Ernest Hemingway disprezzava i critici. Li considerava degli idioti che scrivevano di cose che non sapevano fare, e non sopportava che tentassero interpretazioni, o addirittura sovrainterpretazioni delle sue opere. Una volta si incazzò pesantemente con Fernanda Pivano, che era sua amica, perché aveva usato il termine “metafisica” per cercare di spiegare la tensione etica dei […]

QUASI

Sentimental

Non siamo d’accordo QUASI su niente. Litighiamo spesso. Ovviamente lo facciamo per ottime ragioni. Per le sole ragioni per le quali valga la pena litigare: il senso di un’immagine, i gusti musicali, l’ultimo bicchiere di vino… Non siamo d’accordo, per esempio, sull’idea di satira. Boris pensa che la satira sia assoluta libertà di scegliere il […]

QUASI

Silenzi e Champagne

Capita sempre… anzi, scusa, capitava in quell’altro spensierato tempo della nostra vita, ma facciamo finta che questo sia un intervallo che presto dimenticheremo. Dicevamo… Quando siamo in un locale e ordiniamo una bottiglia del nostro champagne preferito perché abbiamo un motivo per berlo, capita sempre che qualcuno che si crede particolarmente originale attacchi a canticchiare […]

QUASI

Coscienza

In Animal House di John Landis, durante il toga party della congrega “Delta Tau Chi”, Larry “Pinto” Kroger riesce a sedurre Clorette Depasto, la figlia del sindaco. La trascina in camera, le svuota il reggiseno dell’imbottitura di carta igienica e assiste al suo collasso: l’alcol ha avuto la meglio sulla ragazza. Chiuso in camera con […]

QUASI

Diagnosi

Due settimane. Allo stato attuale delle cose, questo è il tempo di incubazione più temuto. Quello necessario perché si rivelino i sintomi dell’infezione, per paura della quale ci siamo tutti autosegregati. E, a causa della quale, QUASI non è potuta uscire, come la volevamo, di carta. Si è ritrovata imbrigliata in questa versione digitale. Aspetta… […]

QUASI

Nessuno

QUASI, la rivista che non legge nessuno, inizia ad avere una forma. Una forma semplice, dritta e priva di eccezioni. La forma, un po’ noiosa, della freccia del tempo. Una timeline che compone gli articoli, uno dietro l’altro, senza discontinuità. In questo modo, ci illudiamo che tutti gli ammennicoli digitali che teniamo sempre in mano […]