QUASI, la rivista che non legge nessuno – numero 1

Perché limitarsi a non leggere i post pubblicati due volte al giorno sulla pagina di QUASI quando puoi non leggere anche una rivista di carta.

Finalmente c’è. Se vai sul sito di Oblò puoi accaparrarti il primo numero di “QUASI, la rivista che non legge nessuno”.

Dietro una copertina meravigliosa di Massimo Giacon, una cascata di bellezza: Joe1 e Boris Battaglia raccontano il pomeriggio in cui quel pirata con il naso adunco ha salvato dalle onde dell’Oceano due ragazzi su una scialuppa e un marinaio crocifisso; José Muñoz parla della vita, l’universo e tutto il resto; Felix Petruška e Francesco Chiacchio ci illuminano su Tove Jansson e i suoi troll; Peppe Liberti analizza la pandemia con lo sguardo di una gatta innamorata; Andrea G. Ciccarelli spiega al suo carrozziere il visual storytelling; Marco Corona e Paolo Interdonato descrivono i corpi erotici di Topolino e Paperino; Vincenzo Filosa segue la via del manga a Crotone; Adriana Lago ci regala un picture book meraviglioso; e poi Alessio Spataro, Fumettibrutti, Patrizia Mandanici, Massimo Galletti e tanto altro.

“QUASI, la rivista che non legge nessuno”, numero 1, estate 2020, 64 pagine in bianco e nero, copertina a colori, spillato. Per averlo, vai QUI

QUASI è un progetto di Boris Battaglia, Paolo Interdonato e Alberto Bonanni. È fortemente voluto da Claudio Calia e da Oblò APS.