QUASI

Duetti

L’editoriale di questa settimana tocca a te.

Ma come tocca a me? Ho scritto quello della settimana scorsa e poi tu non li rivedi neanche. Va sempre tutto bene.

Ho corretto due refusi.

Ah… grazie!

Ti vengono perfetti. Riesci a scrivere due pagine di niente e sembra che tu abbia detto qualcosa.

Mi stai insultando?

Ma figurati. È una qualità che ti invidio tutte le volte che ti sento parlare.

Mi stai insultando.

Riesci a non dire niente sembrando addirittura intelligente.

Va bene dirmi che sono vuoto come una bottiglia a fine serata, ma se mi dai anche dell’intelligente stavolta arriviamo alle mani.

Sì. Ti piacerebbe. Cosa facciamo? Ci picchiamo su Zoom?

Sei noioso. Cosa hai nel bicchiere?

Tè.

E perché lo metti in quel bicchiere largo e basso?

Mi piace. E tu?

Succo di mirtilli nel calice.

Certo. Allora… tu fai l’editoriale e io lo strano anello.

Questa settimana ha come tema “Duetti”. È meglio se scriviamo insieme.

A distanza? Quante ore su Zoom con te mi devo fare? Non ci penso neanche. Scrivi l’editoriale.

Perché non mi lasci lo strano anello?

Ho già deciso che l’anello parla di Susie Diamond e lo devo scrivere io.

E chi è? Un’altra di queste autrici di pamphlet sul porno libertario.

Ma sei scemo?

La cerco in rete… Ah! Eccola qui. No no no no no…

E invece sì.

Di Michelle Pfeiffer scrivo io che sennò poi, se dobbiamo fare il duetto, mi fai fare il fratello sbagliato. Io sono quello con tutti i capelli.

Io sono quello alto e in più Jeff Bridges è alcolista, quindi è meglio se lo faccio io. In più, se ne scrivi tu, passi da Pfeiffer a Feiffer e ti metti a parlare per l’ennesima volta di Tantrum. Hai crisi di mezza età da trent’anni.

Guarda che si capisce che quello che hai nel bicchiere è tè. L’ultima volta che hai provato a stappare una bottiglia, non ti ricordavi neanche più come si usa il cavatappi.

Non ce la facevo perché ero sbronzo. Tu invece ci riuscivi ancora benissimo.

Davvero ti stai vantando di quanto bevi?

Certo! Di quello e del rock’n’roll. E mi vanterei anche del sesso se mi ricordassi come si fa.

Non voglio saperlo.

E questa dei Duetti è una settimana molto rock e molto alcolica. E ci starebbe bene anche il sesso…

L’occasione perfetta perché tutti i pezzi della settimana siano scritti da una coppia di autori.

Giusto!

Ecco. Hai visto? Allora l’editoriale e lo strano anello li scriviamo insieme.

No! L’editoriale lo scrivi tu!

E allora niente editoriale.

Mi piace. Scriviamo solo «Buona domenica».

Buona domenica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *