Il fumetto di Babele

Un giornale conservatore e moderato

Il “Corriere della Sera”, il quotidiano che aveva titolato «Re Umberto assassinato a Monza», era stato fondato ventiquattro anni prima da Eugenio Torelli Viollier, un giornalista napoletano, squattrinato ma pieno di idee, che, prima di giungere a Milano, era stato un garibaldino, un impiegato ministeriale, l’assistente tuttofare di Alexandre Dumas presso “L’Indipendente” a Napoli e […]

Il fumetto di Babele

11/09/2001

L’azienda in cui lavoravo era in una torre nell’area nord milanese. Tutte le mattine entravo nella hall del complesso e salutavo i due signori della vigilanza, in divisa e in odore di pensione, che ostentavano la consueta indifferenza. Prendevo un ascensore che mi conduceva al piano rialzato. Da lì un corridoio mi portava all’ingresso della […]

Il fumetto di Babele

Il crogiuolo di Dio

Nel 1867, il veterano John William De Forest pubblica, a New York per l’editore Harper & Brothers, Miss Ravenel’s Conversion from Secession to Loyalty. L’elemento di novità del romanzo è l’assoluta assenza di toni eroici nella rappresentazione della guerra. Per la prima volta, il conflitto armato tra uomini viene rappresentato, con sguardo carico di tensione […]

Il fumetto di Babele

Le parole e le immagini: le une di fronte alle altre

Entro il 10 febbraio 1864, Dodgson termina la stesura definitiva. Le avventure di Alice hanno trovato una nuova collocazione: non più sotto terra, ma nel Paese delle Meraviglie. Il racconto ha anche trovato la giusta misura: agli originari quattro capitoli sono stati aggiunti diversi episodi che consentono al romanzo di trovare la propria struttura definitiva, […]