Strani anelli

L’ultimo tiro

«Pensai: “Giacché mi fa male non fumerò mai più, ma prima voglio farlo per l’ultima volta”. Accesi una sigaretta e mi sentii subito liberato dall’inquietudine.Finii tutta la sigaretta con l’accortezza con cui si compie un voto. E, sempre soffrendo orribilmente, ne fumai molte altre durante la malattia.» Zeno Cosini è convinto di essere un inetto, […]

Strani anelli

Né al cielo

DIO, per come la vedeva San Tommaso, non avrebbe potuto non esistere. Aveva escogitato, se non ricordiamo male, almeno cinque modi logici per provarne l’esistenza. Il secondo, quello che preferiamo, lo aveva definito ex causa, e funzionava più o meno così: dato che ogni cosa, nell’universo, è causata da un’altra cosa ed è a propria […]

Strani anelli

Sbronza d’amore

In un fulminante pamphlet, nel quale, attraverso il filtro della sua passata attività come attrice pornografica, Jessica Stoyadinovich decostruisce lo sguardo – di noi fruitori, ma anche di loro facitori – sulla pornografia, ci spiega questa cosa: lei e gli interpreti dei film pornografici, in realtà, sono più dei performer che degli attori. Perché la […]

Strani anelli

Deconstructing Ethan

(Prima di cominciare questo strano anello dobbiamo scusarci. Nonostante tutta la nostra buona volontà, non siamo riusciti a inserirci una soap opera importante come Sentieri che, trasmessa sulle reti Mediaset dal 1982 al 2012, ha influito anche solo di rimando sul nostro immaginario. Promettiamo ai nostri più attenti lettori di tornarci distesamente sopra quanto prima.) […]

Strani anelli

L’amore in portineria

Il professore Gennaro Bellavista, nel condomino dove viveva – un palazzo del XVII secolo in via Forìa, nel centro storico di Napoli, di portinai ne aveva addirittura tre, Armando, il titolare della portineria, Ferdinando, il suo sostituto, e Salvatore, il vice sostituto. Questa pletora di custodi avrebbe sicuramente fatto la felicità del commissario Maigret. Si […]

Strani anelli

Vestire una risata

Quel «tarlo mai sincero» che, come canta Francesco Guccini, sarebbe l’esercizio del nostro pensare, nasce (se dobbiamo credere a Sigmund Freud, ma perché non credergli?) nel momento esatto in cui ci rendiamo conto di avere dei bisogni e dobbiamo trovare il modo di soddisfarli.Il pensiero è quell’attività rappresentativa con cui diamo forma e immagine, percepibili […]

Strani anelli

All about (and around) Susie

L’entrata in scena di Susie Diamond, con quel suo tempo perfetto, è senza dubbio un omaggio alla bionda e miopissima Pola Debevoise, che in Come sposare un milionario, pur di non mettersi gli occhiali e rivelare la propria miopia, inciampa continuamente. Susie non è miope e inciampa solo perché serve a costruire quell’entrata indimenticabile.«Goddamn’ shit!», […]