Rorschach

Quel minimo di amore e di cura: Quattro chiacchiere con Tillie Walden

In occasione dell’uscita italiana del primo volume della trilogia di  Clementine, la ragazzina del videogioco omonimo, spinoff di The Walking Dead, Saldapress, l’editore italiano, organizza una tavola rotonda con l’autrice, Tillie Walden, con un po’ di rappresentanti delle pubblicazioni di critica e informazione del fumetto in italia.Prima del panel, in qualità di cronista d’assalto di […]

Rorschach

Presente umanità

Piove. Piove!Dopo mesi di siccità piove!Sono seduta sul mio terrazzo, al riparo, ad ascoltare tutti i diversi rumori che fanno le gocce quando cadono sul cemento, quando cadono sulle grondaie di metallo, quando l’acqua sulle strade rende il rumore degli pneumatici sull’asfalto uguale a quello delle onde di un lago.Mi sono svegliata e la luce […]

QUASI

Cinquanta: Lupa in fabula

[Arrivati al cinquantesimo numero di questa nostra “rivista che non legge nessuno”, se ti dici stufo di due editoriali – uno all’inizio del periodo e l’altro alla fine – firmati sempre da Boris e Paolo, hai proprio ragione.Anche noi non siamo troppo contenti.Per questo, abbiamo chiesto ad Arabella di scrivere queste note che, volenti o […]

Rorschach

Wondering woman

Non ricordo quasi niente di Wonder Woman. In Italia l’episodio pilota è andato in onda alla fine degli anni Settanta e nel 1982 sono andate in onda due stagioni della serie, ignorando completamente la terza: accadeva spesso con le serie sulle tv italiane, che per di più mandavano a cazzo gli episodi, senza rispetto per […]

Rorschach

E la bellezza è queer: “Crescere che palle” di Sarah Andersen

Ho letto Crescere che palle di Sarah Andersen. Come spesso accade, la traduzione del titolo tradisce lo spirito originale dell’opera, Adulthood is a Mith, più o meno “Essere adulti è un mito”, un’affermazione che potrebbe traumatizzare un adolescente ma che sarebbe condivisa da qualsiasi adulto di mia conoscenza. Ci hanno insegnato che esiste una linea […]